Home > News > Invalidi: innestata la retromarcia
con contrasto | usa css | A | a | 

Invalidi: innestata la retromarcia

Comunicato stampa della Fish e della Fand

Si apprende da notizie di agenzia che la Commissione Bilancio del Senato avrebbe cassato la disposizione della Manovra che prevedeva l’innalzamento della percentuale di invalidità per ottenere l’assegno riservato agli invalidi parziali.
Conseguentemente decadrebbe anche l’emendamento – fortemente voluto dal Ministro dell’economia - presentato dal Presidente della Commissione Bilancio, onorevole Azzollini, che prevedeva una pasticciata eccezione per alcune patologie.
Era una disposizione contro cui FAND e FISH hanno attivato una impegnativa mobilitazione che dura da settimane.
Non è chiaro, al momento, se siano decadute anche le altre parti dell’emendamento ed in particolare il contestato passaggio relativo alla revisione restrittiva dei criteri per la concessione dell’indennità di accompagnamento, altro elemento centrale della protesta delle federazioni delle persone con disabilità.
La Manifestazione di domani – ore 10, Piazza Monte Citorio – si terrà comunque, confidando di ottenere, nel frattempo, le conferme ufficiali della cancellazione delle disposizioni e degli emendamenti contestati.
In caso positivo la Manifestazione, nata e voluta come forma di protesta, assumerà il valore di una testimonianza con i risvolti di una festa dai toni liberatori. Proseguirà, comunque, la vigilanza democratica delle Federazioni su quanto riguarda le persone disabili nel prosieguo dell’iter della Manovra ed in ogni altro provvedimento.

6 luglio 2010

Il Presidente Fish
Pietro Vittorio Barbieri

Il Presidente Fand
Giovanni Pagano