Home > Notiziario > 18 Gennaio 2010
con contrasto | senza css | A | a | 

18 Gennaio 2010

Prosegue la campagna per il diritto all'assistenza

Con la lettera allegata abbiamo chiesto all'assessore  Stefano Valdegamberi  un incontro urgente. Alcune aziende ULSS stanno comunicando alle persone che usufruiscono dei progetti di assistenza autogestita per la vita indipendente e l'autonomia personale che i finanziamenti sono bloccati in attesa di indicazioni della Regione. La regione deve chiarire con decisione ed obbligare le ULSS ad erogare i finanziamenti con continuità.  Questa volta non aspetteremo, promuoveremo azioni di protesta ed  azioni legali.

In attesa della riunione del coordinamento regionale chiediamo ai coordinatori provinciali del Movimento  di sollecitare le ULSS e verificarne i comportamenti. E' importante far circolare le informazioni per cui vi invitiamo a farci conoscere al più presto come si comporta la vostra ULSS rispetto all'erogazione dei finanziamenti del primo trimestre 2010.

Un caro saluto
Flavio - Elisabetta


A: ASSESSORE ALLE POLITICHE SOCIALI REGIONE VENETO - Dott. Stefano Valdegamberi

C.c.: DIREZIONE REGIONALE PER I SERVIZI SOCIALI REGIONE VENETO - Dott. Michele Maglio

FISH VENETO

Oggetto: RICHIESTA DI INCONTRO URGENTE

Egregio assessore,
si sta ripetendo quanto accaduto lo scorso anno. Le aziende ULSS del Veneto sospendono l’erogazione dei finanziamenti per i piani individuali di assistenza per la vita indipendente e l’autonomia personale. Le facciamo l'esempio dell’azienda  ULSS 20 che nel 2009 aveva risposto positivamente alla lettera di sollecito da Lei inviata e che nei giorni scorsi ha fatto sapere che in mancanza di disposizioni da parte della Regione le erogazioni sono sospese. Questo è quanto si sono sentiti rispondere alcuni utenti che avevano richiesto informazioni. Altre ULSS si apprestano ad agire allo stesso modo. Con molta chiarezza Le comunichiamo che nei prossimi giorni convocheremo una conferenza stampa annunciando iniziative politiche e legali. Come abbiamo avuto modo di dire ai capigruppo consiliari lunedì 11 gennaio in un apposito incontro a palazzo Ferro Fini non possiamo accettare che si ripeta anche nel 2010 quanto è accaduto nel 2009. 
Come Lei infatti sa, il ritardo nell’erogazione dei finanziamenti determina pesanti ricadute sulle persone e veri e propri drammi personali e familiari. Le persone che hanno regolarmente assunto i propri assistenti personali, e che sono tenute a rispettare gli obblighi contrattuali sono in grande difficoltà, devono anticipare le spese e rischiano di restare senza assistenza. L'assistenza indiretta necessita di regole certe, alla Regione chiediamo di agire in tal senso.
Lei ha più volte ribadito che, data la natura del Fondo unico regionale per la non autosufficienza,  le aziende ULSS possono e devono erogare anticipatamente tali finanziamenti.  Le chiediamo un nuovo immediato e forte intervento sulle aziende ULSS e di incontrarci con urgenza.
Cordialmente.

Flavio Savoldi

Venezia 16 gennaio 2010